Lasciare il posto fisso per diventare imprenditrice: la nuova scommessa di Eleonora Rocca

Dopo qualche settimana di assenza ritorno dietro la tastiera del mio PC per raccontarvi del mio secondo incontro con Eleonora Rocca. Qualche tempo fa vi avevo raccontato di come da una laurea in Giurisprudenza è diventata marketing manager, lavorando per aziende del calibro di Microsoft e Roberto Cavalli  Se vi siete persi lo scorso post lo trovate qui. Se, invece, siete curiosi di conoscere la sua nuova avventura come imprenditrice che la vede impegnata nell’organizzazione del Mashable Social Media Day, uno degli eventi internazionali più importanti in ambito digital, social media marketing e innovazione, non perdetevi questa intervista! Continua a leggere

Dalla Francia all’Italia per amore e con la voglia di cambiare: la storia di Diara Diallo

C’è chi nasce con le idee chiare e chi invece per trovare la propria strada ha bisogno di percorrerne altre. Oggi vi presento Diara Diallo, che dalla Francia ha deciso di trasferirsi in Italia per amore, e oggi vive a Verona dove insegna inglese ai bambini a Verona.

Continua a leggere

Da avvocatessa disperata ad aspirante pasticciera a Londra: la storia di Serena de Filippis

Ho sempre sognato di vivere a Londra. In realtà avevo anche pianificato di farlo per un mese dopo la laurea, ma presa dall’ansia di “non bisogna perdere tempo” è rimasto nel cassetto delle cose che vorrei fare. Lei, invece, l’ha fatto per davvero. Oggi, vi presento la storia di Serena de Filippis che ha deciso di lasciare la carriera da avvocato a Roma per trasferirsi a Londra e provare a dedicarsi a quello che le piace di più: fare dolci. Pensate sia una cosa da pazzi? Forse, ma a quanto pare un po’ di pazzia aiuta a trovare la propria strada! 🙂 Continua a leggere

Chi l’ha detto che è un lavoro da uomo?

Ci sono professioni che nascono al maschile e altre al femminile. Il muratore è un lavoro da uomo, la segretaria è un lavoro da donna. Il meccanico è un lavoro da uomo, la tata è un lavoro da donna. Distinzioni formali, ma con origini così radicate nel tempo che hanno finito per condizionare le nostre scelte imponendosi come regola di normalità.  Avrei voluto farlo ieri, in occasione della festa della donna, ma alla fine lo faccio oggi, presentandovi quattro storie di donne che non hanno avuto paura di infrangere le regole e farsi largo tra gli uomini.

Continua a leggere

Il mio augurio per il 2017: fate bei sogni

In ritardo su tutto, dopo qualche mese di assenza alle prese tra lavoro, ansia e pigrizia riparto da qui con un augurio e una storia. Quest’anno lascio da parte i buoni propositi, che tanto si sa come vanno a finire, e vi lascio un augurio speciale: fate bei sogni … che a volte si avverano Continua a leggere